Cristiano Ronaldo

La Maledizione Nike ai Mondiali

Ciao! Mi sono imbattuto poco fa in uno dei soliti articoli un pochino imboccati che si trovano nei blogs in rete.  Si intitola “Evidence of the Nike World Cup curse” ed è firmato da Brian Lofrumento. Come già accaduto in altre edizioni della competizione FIFA,  si fa riferimento ad una presunta maledizione che colpisce gli atleti e le squadre sponsorizzate dalla multinazionale Americana, maledizione che risale, mia memoria, alla finale Brasile-Francia in Francia 98, vinta dai Bleus. Vero è che molti degli attori che avrebbero dovuto “scrivere il futuro” del brand col baffo hanno fatto fiasco, avvicinandosi paradossalmente alle effigi statuarie della campagna Nike, ma a dirla tutta forse la vera maledizione di questo mondiale si chiama Jabulani, il pallone che è riuscito a mettere in disaccordo un pò tutti.

In secondo piano rimangono gli sforzi (perlopiù marketing-oriented) di dare agli atleti prodotti sempre più performanti ed accattivanti per i pubblico.  E qui, a mio parere, si inserisce la parte seria del discorso, ma prima una doverosa carrellata sulle facce tristi dei mondiali dei testimonials Nike:

Cristiano Ronaldo

Fabio Cannavaro

Wayne Rooney

Poco prima dei mondiali il “focus” delle due grandi firme dell’articolo da calcio si è spostato su questa competizione e sugli articoli che avrebbero avuto visibilità (e di conseguenza mercato) attraverso le squadre ed i testimonials.

Nike ha lanciato lo statement “Write the Future” insieme alla linea Elite, con tutti i top di gamma delle linee (silos) di calzature equipaggiate con suola in fibra di carbonio, mente Adidas ha portato al culmine la campagna “ogni squadra ha bisogno di…” iniziata già dalla finale di Champions League di Roma del 2009 tra ManUTD e Barça, lanciando sul mercato la nuova F50 Adizero.

Vi chiederete dove stia andando a parare ed effettivamente dopo molte divagazioni andrò al nocciolo della mia riflessione: quali sono i reali vantaggi della tecnologia sul campo? Il pallone Jabulani è un giocattolo? Vi sembra giusto che in Bundesliga lo utilizzassero già da Gennaio abituando i giocatori ai bizzosi comportamenti della sfera? O forse, a livello professionale, sarebbe meglio se lo utilizzassero tutti allo stesso momento? Le calzature possono davvero fare la differenza? Ed in ultimo… vincerà una squadra Nike?

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito fa uso di cookies. Leggi la nostra informativa sui cookies Maggiori Informazioni

Informativa Cookies
Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014 comunichiamo che il presente sito www.footballteam-eshop.it, il cui titolare dei trattamenti è Andrea Santa Maria, Via Rubens, 26 - 20148 Milano, fa uso di cookies.

I cookies sono microfiles che vengono inviati dal sito al browser dell’utente e conservano informazioni che servono a migliorare l’esperienza di navigazione sul sito.
Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

In particolare il nostro sito fa uso di Google Analytics per raccogliere in forma anonima informazioni statistiche sulle visite effettuate dagli utenti.

L’uso di tali cookies non richiede l’approvazione esplicita da parte dell’utente ma ne rendiamo nota tramite questa pagina di informativa estesa ai sensi della suddetta legge.

Disabilitazione dei cookie
– Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie attraverso la funzionalità a tal fine messa a disposizione dal Titolare tramite la presente informativa oppure direttamente tramite il proprio browser.
Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.
Microsoft Windows Explorer
Google Chrome
Mozilla Firefox
Apple Safari
– La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”
– Per avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente si rinvia al link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte

Come disabilitare i cookie di servizi di terzi

Servizi di Google
Facebook
Twitter


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Siti Web di terze parti
Il presente sito contiene collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy. Queste informative sulla privacy possono essere diverse da quella adottata dal Titolare, che quindi non risponde per Siti di terze parti.

Ai sensi dell'art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 il consenso all'utilizzo di tali cookie è espresso dall'interessato mediante il settaggio individuale che ha scelto liberamente per il browser utilizzato per la navigazione nel sito, ferma restando la facoltà dell'utente di comunicare in ogni momento al Titolare del trattamento la propria volontà in merito ad dati gestiti per il tramite dei cookie che il browser stesso abbia accettato.

Chiudi