Un calcio più leale

Dal latino “legalitas”, obbedire a delle regole proprie o valori nel rispetto degli altri e di sè stessi. Nel calcio eisiste un concetto analogo chiamato “Fair Play” molto spesso dimenticato dai giocatori. Questo articolo prende spunto dallo scandaloso e scorretto comportamento di Pepe, difensore del Real Madrid che durante i quarti della coppa del Re ha pestato la mano del povero Messi caduto a terra in seguito a un fallo. Roney lo definisce “un idiota” mentre Mourinho e i suoi compagni lo difendono dicendo:” è umano e può sbagliare”.Certo, per questo esistono delle regole da rispettare e onorare, se le ignoriamo è perchè forse vogliamo sbagliare. Ci sono centinaia di esempi di giocatori scorretti e violenti, ma perchè questi comportamenti sono così diffusi? Potremmo dire che il gioco del calcio essendo uno sport di contatto ” tenta” i calciatori ad avere reazioni violente. La foga, l’impeto e l’agonismo se estremizzate si trasformano in aggressività e la voglia di prevaricare sull’altro dimostrando di essere più forti non solo tecnicamente , ma anche fisicamente possono diventarne la causa.

testedicalcio.blogosfere.it

Alcuni comportamenti possono essere giustificati dal gioco stesso ossia può capitare che l’aggressività sia necessaria per fermare un avversario, ma questo tipo di aggressività è ben diversa dalla cattiveria pura e dalla volontà di far male. Forse detta così non è ben chiara. Esistono molti modi per bloccare l’avversario senza causargli danno, per esempio strattonarlo per la maglia, spintonarlo o limitarsi ad un “calcetto” innoquo. Invece tutti abbiamo assistito a falli brutali con l’unico scopo di atterrare l’avversario e “spaccarlo”.

Escludendo questa tipologia di falli consideriamo tutto ciò che ne consegue e quindi la degenerazione totale dell’aggressività. Giocatori a terra pestati volontariamente, pugni,sberle, calci nelle mischie durante i gli angoli cercando di non farsi beccare dai direttori di gara perchè sanno perfettamente che non è corretto. La ragione? Non si sa. Momenti di rabbia o frustrazione chissà… però succedono senza motivo e non vengono mai puniti con la giusta severità. Questa violenza è “gratuita” non ha logica. Eppure i calciatori di serie A dovrebbero dare l’esempio sul campo di come essere uomini e sportivi allo stesso tempo.
Il comportamento in campo dovrebbe aver maggior peso e bisognerebbe punire pesantemente questi atleti che non rispettano nè il proprio codice etico nè quello sportivo.
Come e cosa si potrebbe fare? Punire è l’unico modo per avere dei miglioramenti?

(fonte: youtube)

“Il Codice di Etica Sportiva parte dal principio che le considerazioni etiche insite
nel “gioco leale” (fair play) non sono elementi facoltativi, ma qualcosa
d’essenziale in ogni attività sportiva, in ogni fase della politica e della gestione
del settore sportivo. Queste considerazioni sono applicabili a tutti i livelli di
abilità e impegno nell’attività sportiva, dallo sport ricreativo a quello agonistico”

(http://www.eticanellosport.com/codice_europeo_di_etica_nello_sportivo.pdf)
Le regole del Fair Play:
1-Giocare per divertirsi.
2-Giocare con lealtà.
3-Attenersi alle regole del gioco.
4-Portare rispetto ai compagni di squadra, agli avversari, agli arbitri e agli spettatori.
5-Accettare la sconfitta con dignità.
6-Rifiutare la corruzione, il doping, il razzismo, la violenza e qualsiasi cosa possa arrecare danno allo sport.
7-Fare tante partite per donare l’incasso a coloro che ne hanno bisogno.
8-Aiutare gli altri a resistere ai tentativi di corruzione.
9-Denunciare coloro che tentano di screditare lo sport.
10-Non insultare gli avversari per diversità di colore, nazionalità, squadra.
11-Onorare coloro che difendono la buona reputazione dello sport.
La FIFA e la UEFA hanno in più occasioni premiato coloro che hanno sposato appieno i fondamenti del Fair Play. (http://it.wikipedia.org/wiki/Fair_play)

Acquista subito la maglia replica della tua squadra e

avrai come sempre la personalizzazione in omaggio!

Maglia ufficiale Real Madrid
Maglia ufficiale Barcellona

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito fa uso di cookies. Leggi la nostra informativa sui cookies Maggiori Informazioni

Informativa Cookies
Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014 comunichiamo che il presente sito www.footballteam-eshop.it, il cui titolare dei trattamenti è Andrea Santa Maria, Via Rubens, 26 - 20148 Milano, fa uso di cookies.

I cookies sono microfiles che vengono inviati dal sito al browser dell’utente e conservano informazioni che servono a migliorare l’esperienza di navigazione sul sito.
Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

In particolare il nostro sito fa uso di Google Analytics per raccogliere in forma anonima informazioni statistiche sulle visite effettuate dagli utenti.

L’uso di tali cookies non richiede l’approvazione esplicita da parte dell’utente ma ne rendiamo nota tramite questa pagina di informativa estesa ai sensi della suddetta legge.

Disabilitazione dei cookie
– Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie attraverso la funzionalità a tal fine messa a disposizione dal Titolare tramite la presente informativa oppure direttamente tramite il proprio browser.
Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.
Microsoft Windows Explorer
Google Chrome
Mozilla Firefox
Apple Safari
– La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”
– Per avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente si rinvia al link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte

Come disabilitare i cookie di servizi di terzi

Servizi di Google
Facebook
Twitter


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Siti Web di terze parti
Il presente sito contiene collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy. Queste informative sulla privacy possono essere diverse da quella adottata dal Titolare, che quindi non risponde per Siti di terze parti.

Ai sensi dell'art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 il consenso all'utilizzo di tali cookie è espresso dall'interessato mediante il settaggio individuale che ha scelto liberamente per il browser utilizzato per la navigazione nel sito, ferma restando la facoltà dell'utente di comunicare in ogni momento al Titolare del trattamento la propria volontà in merito ad dati gestiti per il tramite dei cookie che il browser stesso abbia accettato.

Chiudi