Champions League: Milan-Barcellona

La sentenza casuale da Nyon : il Milan, unica squadra italiana a rimanere in corsa Champions, affronterà gli attuali campioni in carica del Barcellona. “Sorteggio sfortunato”, questa è la considerazione di molte pagine web in seguito al sorteggio dei quarti di finale di Champions. Senza dubbio impegno difficile e sfortunato solo per i tifosi perchè per gli amanti del calcio è una fatalità del tutto positiva, un vero e proprio spettacolo sportivo che si svolgerà in due incantevoli teatri del calcio: San Siro e Camp Nou. Quest’anno le due formazioni si sono già incontrate nel girone a eliminazione, ma il fascino dei quarti è tutta un’ altra faccenda. Eh si…superare i quarti significa essere in semifinale e lì sognare è più che lecito. In più si tratta di una partita speciale: Milan-Barcellona. In campo scenderanno 22 campioni, ma uno in particolare avrà gli occhi puntati di tutto il mondo: Lionel Messi,24 anni, 7 anni con il Barcà, 234 gol e 3 palloni d’Oro è decisamente sopra a tutti.Lui prima di essere una “pulga”, è il Dio del calcio.

La storia:113 anni di vita, entrambe le società nate nel 1899. In tutti questi anni si sono incontrate molte volte, vinto, perso o pareggiato…non ha importanza. Ciò che conta è che hanno sempre emozionato. In Europa si contano 13 scontri, 5 vinti dai catalani, 4 dai rossoneri e i rimanenti pareggiati. L’ultima vittoria del Barcà risale al 2006, quando eliminò il Milan in semifinale. Nel 2004 invece fu un gol di Andry Shevchenko a decretare la vittoria dei rossoneri nella fase a gironi. Al Camp Nou il Milan vinse una sola volta nel 2000 alla guida di Zaccheroni (www.datasport.it).

L’impresa di Atene: dato che si sta parlando di storia, come non citare la, per l’appunto “storica”, finale di Champions League del 18 Maggio 1994. Il Barcellona era la squadra super favorita tuttavia… i fatti sono andati diversamente. Ai rossoneri mancava il miglior difensore al Mondo, Franco Baresi (oltre alla sua spalla Costacurta). Capello si inventò un miracolo tattico e il Milan vinse 4-0, con Tassotti capitano e il duo Panucci-Galli al centro della difesa (http://it.eurosport.yahoo.com). La trentanovesima edizione di Champions venne vinta dal Milan, che sconfisse i catalani per 4 a 0, conquistando la 5′ coppa dei campioni (http://it.wikipedia.org).

Lionel Messi: nato in una zona dimenticata dell’Argentina, da famiglia povera, Lionel comincia a giocare e a mostrare la sua bravura. Da subito è evidente che lui è un ragazzo diverso, non solo per il talento. Non cresce, i suoi amici incominciano a sviluppare muscoli e altezza, lui invece rimane piccolo e gracile. Le analisi riscontrano un problema all’ormone GH. Messi è affetto da una rara forma di nanismo. Ha bisogno di cure per guarire, ma sono costose e potrà permettersele solo se un club di un certo livello decidesse di prenderlo e di investire su di lui. Nessuno però ci crede, le società argentine non vogliono accollarsi una scommessa simile. “Come potrà resistere al calcio moderno? Dove si richiedono giocatori tecnici e fisicamente imponenti? Verrà schiacciato” in un calcio dove il metro e novanta di Zlatan Ibrahimovic è considerato prassi e vantaggio, come si può prendere in considerazione un ragazzo che non arriva al metro e cinquanta? La vita di Messi cambia quando Carles Rexach, direttore sportivo del Barcellona, lo vede giocare e lo vuole subito in squadra. E’ la svolta: il Barcellona ci crede in quell’eterno bimbo. Nel 2000 incomincia le cure e per 3 anni è sofferenza pura per Lionel. Il corpo gli esplode e la nausea lo mette K.O. Però funziona e Messi incomincia a prendere qualche centimetro e a mettere massa. Quando la pulce gioca tutte le paure e le incertezze sfumano. E’ IMPRENDIBILE.

“Messi è una macchiolina, incontrollabile e velocissima. Vedere Messi significa ossevare qualcosa che va oltre il calcio e coincide con la bellezza stessa.”   (“La bellezza e l’inferno”, Roberto Saviano)

Zlatan Ibrahimovic, giocatore completamente diverso rispetto al piccolo campione argentino Lionel Messi in quanto oltre al talento e la tecnica individuale, ha una grande potenza dovuta alla sua notevole prestanza fisica. Ciò gli permette di essere forte, resistente e di proteggere la palla in maniera perfetta (www.zlatan-ibrahimovic.it). Per queste ragioni è considerato uno degli attaccanti più forti e completi al mondo, è l’unico svedese ad aver vinto il Guldbollen per cinque volte. Mino Raiola lo ribadisce in occasione della partita di domani sera: ”Ibrahimovic e’ il giocatore piu’ completo che ci sia, non e’ mai stato così cinico e concreto. Inevitabile soffermarsi sul confronto diretto tra Ibra e Leo Messi, stella dei campioni d’Europa. ”Sono due grandissimi giocatori ma sono diversi. Zlatan ha fatto la differenza in diverse squadre e anche nel Barcellona, dove ha avuto numeri impressionanti. Poi, ad un certo punto l’allenatore non lo ha piu’ fatto giocare e questo e’ ancora un mistero”, dice riferendosi al rapporto complicato tra lo svedese e il tecnico Pep Guardiola. ”Messi, finora, ha fatto la differenza solo in un club “afferma Raiola“ Se io fossi un atleta, affronterei una sfida con me stesso: sono forte io o e’ forte la squadra in cui gioco?”(http://www.adnkronos.com)

Le probabili formazioni:

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito fa uso di cookies. Leggi la nostra informativa sui cookies Maggiori Informazioni

Informativa Cookies
Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014 comunichiamo che il presente sito www.footballteam-eshop.it, il cui titolare dei trattamenti è Andrea Santa Maria, Via Rubens, 26 - 20148 Milano, fa uso di cookies.

I cookies sono microfiles che vengono inviati dal sito al browser dell’utente e conservano informazioni che servono a migliorare l’esperienza di navigazione sul sito.
Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

In particolare il nostro sito fa uso di Google Analytics per raccogliere in forma anonima informazioni statistiche sulle visite effettuate dagli utenti.

L’uso di tali cookies non richiede l’approvazione esplicita da parte dell’utente ma ne rendiamo nota tramite questa pagina di informativa estesa ai sensi della suddetta legge.

Disabilitazione dei cookie
– Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie attraverso la funzionalità a tal fine messa a disposizione dal Titolare tramite la presente informativa oppure direttamente tramite il proprio browser.
Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.
Microsoft Windows Explorer
Google Chrome
Mozilla Firefox
Apple Safari
– La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”
– Per avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente si rinvia al link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte

Come disabilitare i cookie di servizi di terzi

Servizi di Google
Facebook
Twitter


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Siti Web di terze parti
Il presente sito contiene collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy. Queste informative sulla privacy possono essere diverse da quella adottata dal Titolare, che quindi non risponde per Siti di terze parti.

Ai sensi dell'art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 il consenso all'utilizzo di tali cookie è espresso dall'interessato mediante il settaggio individuale che ha scelto liberamente per il browser utilizzato per la navigazione nel sito, ferma restando la facoltà dell'utente di comunicare in ogni momento al Titolare del trattamento la propria volontà in merito ad dati gestiti per il tramite dei cookie che il browser stesso abbia accettato.

Chiudi